Testata Il Secolo XIX (ed. La Spezia)
Titolo Certificazione ambientale a Levanto: dopo l' Iso 14001 ora arriva la "Emas"
IL COMUNE di Levanto conquista la certificazione "Emas". L' ente rivierasco, che ha già ottenuto la certificazione "Iso 14001" nel 2010, ha ulteriormente alzato gli obbiettivi che mirano alla messa in atto di comportamenti virtuosi nel settore della protezione ambientale realizzando un progetto globale che gli ha consentito appunto di ottenere la registrazione "Emas". Il marchio è stato rilasciato nei giorni scorsi dall' Ispra (Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale), che ha verificato i documenti redatti dagli uffici co munali e sottoposti a controlli durati oltre un anno. La documentazione riguarda la programmazione territoriale, urbanistica ed edilizia, la gestione e la manutenzione delle infrastrutture di proprietà comunale, delle aree cimiteriali, dell' arredo urbano, la vigilanza sul territorio e la protezione civile, la gestione del centro di produzione pasti e delle mense, la raccolta e trasporto dei rifiuti e la gestione del relativo ecocentro di Mereti, l' attività di controllo sui servizi erogati da terzi nel campo dell' igiene urbana, dello smaltimento e del recupero dei rifiuti indifferenziati, della gestione della rete fognaria e della depurazione delle acque reflue, dei servizi idrici e dell' illuminazione pubblica. «Quello della certificazione ambientale è un procedimento scrupoloso e impegnativo- spiega l' assessore all' ambiente Luigi Lapuccima è fondamentale per stabilire regole e fissare gli obiettivi che ci consentono di rimanere sempre concentrati e di migliorare sulla gestione dell' ambiente, la nostra prima risorsa».